domenica, 05 febbraio 2012 ore 10:35 (UTC+1)

Tempi dell'uomo, tempi della scienza

di Clara Caverzasio Tanzi e Gaetano Prisciantelli

In sintesi

  • Il giardino di Albert
  • domenica 5 febbraio 2012
  • ore 10:35 (replica alle ore 22:35)

Leggi


(foto iStock)

Si fa presto a dire tempo. Il concetto più pervasivo dell’indagine umana resta uno dei misteri più insondabili, un concetto 'sfuggente' che si declina in mille modi a seconda del punto di vista: quello dell'uomo - anzi dei tanti uomini che popolano il pianeta giacché il modo di percepire il tempo cambia non solo da cultura a cultura, ma da individuo a individuo - e quello del filosofo; quello del biologo e quello del poeta, e ancora: quello dell'antropologo, che studia il tempo profondo dell'evoluzione, e naturalmente quello degli scienziati, in particolare dei fisici per i quali il tempo non solo è relativo, come ci ha insegnato Einstein, ma addirittura che al livello più fondamentale del mondo, il tempo non esiste. Il tempo è infatti il risultato dell'intrecciarsi di una molteplicità di storie. Da quella dell'astronomia a quella della fisica, della biologia e della psicologia, da quella religiosa a quella delle invenzioni tecniche. E poi l’arte, la musica, la poesia, l’economia, la storia. Storie che sono state al centro della settima edizione del Festival delle scienze di Roma, dove per tre giorni si è discusso delle diverse nozioni del concetto di tempo e si è cercato di rispondere alle tante e finora insolute domande che da sempre l'uomo si pone su questa quarta dimensione che trascende quello che possiamo vedere e toccare. E che coinvolge la nostra essenza più profonda. Molti dei numerosi ospiti che hanno animato l'Auditorium Parco della musica di Roma dal 19 al 22 gennaio 2012 saranno ospiti del Giardino di Albert di domenica 5 febbraio, grazie alle interviste raccolte da Gaetano Prisciantelli.

OSPITI
Amedeo BALBI, Astrofisico, ricercatore Università Roma Tor Vergata, autore del libro Il buio oltre le stelle (Codice)
Giovanni AMELINO CAMELIA, fisico, uno dei maggiori studiosi italiani di gravità quantistica, docente all'università La Sapienza di Roma.
Telmo PIEVANI, filosofo della scienza, condirettore del Festival delle Scienze di Roma
Carlo ROVELLI, fisico teorico, dirige un gruppo di ricerca sulla gravità quantistica al Centro di fisica teorica dell'università di Marsiglia
Ronald D. SIEGEL, psichiatra, docente alla Harvard Medical School (ed esperto di mindfulness meditation)
Jan TATTERSALL, antropologo, curatore del dipartimento di antropologia del Museo di scienze naturali di New York

Ascolta

Proprietà audio
Tempi dell'uomo, tempi della scienza

05.02.2012

RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana, succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR logotipo