giovedì, 15 dicembre 2011 ore 07:05 (UTC+1)

Il passato che ritorna

di Maurizio Viroli

In sintesi

  • Oggi, la storia
  • giovedì 15 dicembre 2011
  • ore 07:05 (replica alle ore 17:50)

Leggi


(foto Keystone)

Gli omicidi di Firenze, e le sempre più frequenti aggressioni contro gli immigrati, soprattutto africani, dimostrano che in Italia il vero e più urgente problema è la lotta al razzismo e al fascismo. Tare antiche, e anni di demagogia che ha additato negli immigrati la causa di tutti i mali, stanno alimentando una mentalità perversa che, come è avvenuto nel caso di Firenze, giudica l’assassino che ha aperto il fuoco contro uomini inermi un eroe. E dietro a chi scrive nei blog per esaltare chi uccide i “negri”, ci sono tanti che non parlano, ma in cuor loro hanno gioito quando hanno visto le immagini dei cadaveri degli immigrati stesi sulla strada.
Ignorare o sottovalutare il pericolo è da irresponsabili; non combatterlo vuol dire farsi complici. Eppure si leveranno di certo voci autorevoli ad invitare alla calma, a non preoccuparsi troppo. Diranno che si tratta di casi isolati. La pensavano così anche molti italiani e molti tedeschi di fronte alle prime aggressioni fasciste e naziste. Il risultato di questo modo di pensare è stato Auschwitz.
Non accadrà nulla. Fra pochi giorni quanti si ricorderanno degli omicidi di Firenze? Quanti ricorderanno i nomi delle vittime? I pellegrinaggi alla casa dove Mussolini nacque continueranno sempre più numerosi. Tutti i pensieri saranno rivolti alla manovra economica del governo e alle sue conseguenze per il nostro benessere. Ragionare così è da dissennati. Dai provvedimenti economici dipende la prosperità, ma dalla lotta al razzismo e al fascismo dipende la libertà.

Ascolta

Proprietà audio
Il passato che ritorna

15.12.2011

RSI Radiotelevisione svizzera di lingua italiana, succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR logotipo